Anche quest’anno, come ogni anno, Panariagroup - Leader mondiale nella produzione e distribuzione di superfici in ceramica per pavimenti e rivestimenti - ha partecipato con entusiasmo al Cersaie 2018, l’appuntamento internazionale con il design delle superfici ceramiche e dell’arredo bagno.
Il salone ha visto protagonista l’eccellenza ceramica, novità e tendenze del settore.

Panariagroup supera ogni aspettativa grazie ai suoi 8 marchi d’eccellenza per una superficie espositiva complessiva di 1700 metri quadrati.

Ogni marchio ha esposto le nuove collezioni e raccontato il suo tipico stile che rispecchia il proprio posizionamento sul mercato dal lusso di Cotto d’Este al design di Lea al prodotto più per la casa di Panaria. In questo scenario, non manca un’offerta trasversale per il mercato europeo che vede coinvolti i due marchi portoghesi, Margres e Love Tile.


La superficie di grandi dimensioni nelle sue espressioni marmoree e nell'effetto legno, ha conquistato il primo posto confermando, anche quest’anno, un trend positivo.  


Scopriamo assieme le importanti novità che hanno caratterizzato Panariagroup al Cersaie 2018, dove la formula vincente rimane qualità ed innovazione tecnologica.


Cotto d’Este: straordinarie novità che portano la ceramica ad un livello superiore

Montanari Ceramiche


Cotto d’Este stupisce con importanti novità nel settore della ceramica.
Una profonda e consolidata tradizione ceramica unita alla passione per l’arte e per ciò che è bello, ha portato la ceramica di Cotto D’Este ad un livello superiore attraverso ingenti investimenti in tecnologie più evolute. Ogni collezione esposta racconta l’impegno di realizzare un prodotto che vanta un elevato valore in termini di bellezza e design. Il suo ingresso nel mondo dei marmi è connotato da innovazione e bellezza superlativa. 

Vanity è la nuova collezione che comprende tre serie di marmi:

  • La riproduzione estetica del “Bianco Statuario di Carrara” di origine italiana. Il marmo classico per eccellenza, da sempre preferito da scultori ed artisti per le loro realizzazioni; 
  • Un bellissimo ed affascinante “Dark Brown”che si rifà al marmo Saint Laurent del Sud della Francia con diverse varianti di venature;
  • La reinterpretazione di un marmo proveniente dalla Grecia, chiamato “Bianco Luce”, il quale presenta come principale caratteristica quella di essere molto luminoso, dal tono acceso ed importante.


I colori hanno due differenti soluzioni. Una finitura levigata lucida chiamata “Glossy” e una finitura dal riflesso semi-opaco, molto morbida al tatto che si chiama “Touch”.

    Kerlite, il gres porcellanato laminato di cui Cotto d’Este è il pioniere, eredita un nuovo ed innovativo formato in grado di rispondere in maniera più puntuale e precisa alle diverse esigenze che emergono in ambito progettuale ed architettonico. Al tradizionale formato 100 x 300 cm, si introduce una novità dal punto di vista tecnologico: le lastre di Kerlite vengono presentate in collezioni con spessore 6,5 mm e formato 120 x 260 cm.


    Sono ultrasottili senza perdere però l’altissima resistenza grazie all'esclusivo rinforzo in fibra di vetro e dispongono, come la serie Vanity, di tecnologia Protect che le rende antibatteriche ad altissime performance, per un abitare più sicuro e protetto.



    Per il legno, Cotto d’Este presenta una nuova serie chiamata  Woodland, frutto di una ricerca in giro per il mondo durata oltre due anni, dalla Birmania fino alla California per scovare i legni più pregiati.


    Il risultato è eccellente, una vastità di colori come il legno di Teak che viene direttamente dalla Birmania, un ebano africano e tanti altri colori. Presentano sia una versione “soft” più elegante con pochi nodi sia una versione “wild” più rustica intensa come una tipica riproduzione di un bellissimo rovere. Contengono tecnologia Protect e una variabilità enorme, in grado di soddisfare anche il gusto più raffinato ed esigente.


    LEA CERAMICHE CAVALCA IL CONCEPT “LA NATURA SECONDA DELLA MATERIA”



    La natura seconda della materia è l’idea progettuale al quale Lea ha posto la sua maggiore attenzione per dar vita a sinergie tra il materiale ceramico e l’architettura. La ceramica assume un’identità nuova e personale, frutto dell’espressione creativa di designer internazionali con i quali l’azienda collabora.

    L’obiettivo è offrire alle superfici ceramiche una seconda natura che unisca la componente estetica del prodotto al design innovativo. Una ceramica che rimanda agli elementi presenti in natura quali il legno, il cemento o la pietra e ne assume, grazie allo sviluppo tecnologico, una dignità materica ponendo enfasi al suo valore estetico e funzionale.


    Per tal ragione, è stato realizzato all'interno del Cersaie 2018, un vero e proprio percorso museale interattivo in cui la materia viene mostrata per la sua essenzialità. Gli ingredienti vincenti che hanno reso possibile tutto questo sono un mix di sapienza tecnica, ricerca continua, sperimentazione e tecnologie all'avanguardia. Il prodotto viene valutato e apprezzato non solo per le sue caratteristiche estetiche ma anche per quelle funzionali, di resistenza nel corso del tempo, di durevolezza e facile manutenzione.


    Ha riscontrato un esito positivo la collezione slimtech Delight, marmi di punta con superfici di grandi formati e molteplici combinazioni cromatiche e di finiture, tra cui la “Touch” più opaca e morbida al tatto.


    Un’altra interessante novità introdotta nell'appuntamento bolognese, è stata la collezione di legni Bio Select in gres porcellanato naturale ed elegante.


    PANARIA CERAMICA, L’INNOVAZIONE E’ DI CASA


     

    Panaria Ceramica propone al Cersaie 2018, soluzioni alternative all'abitare contemporaneo con colori, sfumature e decorazioni. Lo stile promosso combina l’innovazione tecnologica alla cultura del prodotto costruendo un percorso ex novo caratterizzato da nuove interpretazioni e rappresentazioni del concetto stesso di moderno in grado di omaggiare un costante progresso qualitativo, funzionale ed estetico dei prodotti.


    In fiera, hanno riscosso un ottimo successo Zero.3 Eternity, eleganti e naturali superfici in gres porcellanato laminato a spessore sottile, durevoli nel tempo e versatili – nuovo spessore di 6 mm con formato 120 x 260 cm.


    Even, superfici effetto cemento, multi formato disponibili sia in gres porcellanato spessore tradizionale sia in grande lastra spessore sottile e morbida che rimanda ad una sensazione piacevole al tatto.


    Non può mancare nella proposta espositiva, un effetto legno dall'estetica morbida e variegata con le tinte calde, presente all'interno della collezione Nuance.


    LA TRADIZIONE AL SERVIZIO DELL’INNOVAZIONE 


    Un’ultima considerazione per questo magnifico Cersaie 2018.


    Legno e marmo sono le due principali ispirazioni che hanno guidato il gruppo Panaria alla definizione e rappresentazione di un prodotto in grado di adattare la tradizione in funzione dell’innovazione tecnologica. Le logiche espositive hanno seguito le logiche di prodotto e di uno stile moderno ed efficace, differenziandosi per ogni brand. Il gruppo che vive di tanti brand, ha difatti sentito l’esigenza e la necessità di dover valorizzare per ognuno di essi il linguaggio, lo stile e la personalità che si riflette su un’interpretazione corretta e precisa del prodotto e sulla sua capacità comunicativa ed espositiva.


    L’attenzione riposta in queste dinamiche, ha consentito a Panariagroup di presentarsi al Cersaie 2018 con proposte uniche e ricercate senza tralasciare tutta la storia e la forza tipica dei brand e del Made in Italy in generale.


    Se desideri vedere o toccare con mano tutte le novità che hanno caratterizzato Panariagroup al Cersaie 2018, puoi recarti presso il nostro Showroom Montanari Ceramiche di Crespellano. Lì troverai i marchi di eccellenza del gruppo Panaria e una ricca proposta di ambientazioni in grado di appagare anche i gusti più esigenti.